Questo sito non utilizza cookies
image header

Chiamata ad evangelizzare

C’è bisogno di cristiani che rendano visibile agli uomini di oggi la misericordia di Dio, la sua tenerezza per ogni creatura. Sappiamo tutti che la crisi dell’umanità contemporanea non è superficiale, è profonda. Per questo la nuova evangelizzazione, mentre chiama ad avere il coraggio di andare controcorrente, di convertirsi dagli idoli all’unico vero Dio, non può che usare il linguaggio della misericordia, fatto di gesti e di atteggiamenti prima ancora che di parole. La Chiesa in mezzo all’umanità di oggi dice: Venite a Gesù, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e troverete ristoro per le vostre anime (cfr Mt 11,28-30). Venite a Gesù. Lui solo ha parole di vita eterna.

Ogni battezzato è “cristoforo”, cioè portatore di Cristo, come dicevano gli antichi santi Padri. Chi ha incontrato Cristo, come la Samaritana al pozzo, non può tenere per sé questa esperienza, ma sente il desiderio di condividerla, per portare altri a Gesù (cfr Gv 4). C’è da chiedersi tutti se chi ci incontra percepisce nella nostra vita il calore della fede, vede nel nostro volto la gioia di avere incontrato Cristo!

Discorso del Santo Padre Francesco alla plenaria del pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione
Sala Clementina, Lunedì, 14 ottobre 2013

San Carlo

Dal Lunedì al Venerdì:

13.30 - S. Messa

Sabato e prefestiva

18.30 - S. Messa animata dalla Comunità dell’Emmanuele

Domenica

18.00 - S. Messa vespertina


Orsanmichele

Domenica:

11.30 - S. Messa

map Vedi la mappa più grande
Via dei Calzaiuoli
50122 Firenze (FI)
Ufficio: Via dei Tavolini, 7
Tel./fax: +39 055 2741632